Le probabilità alla roulette
 
Capitolo 13

LE PROBABILITÀ ALLA ROULETTE

Puntate sulla roulette Americana Payout Probabilità
Pari 1:1 46,37%
Dispari 1:1 46,37%
Rosso 1:1 46,37%
Nero 1:1 46,37%
1-18 1:1 46,37%
19-36 1:1 46,37%
1-12 2:1 31,58%
13-24 2:1 31,58%
25-36 2:1 31,58%
Numero singolo 35:1 2,63%
Combinazione di 2 numeri 17:1 5,26%
Combinazione di 3 numeri 11:1 7,89%
Combinazione di 4 numeri 8:1 10,53%
Combinazione di 6 numeri 5:1 15,79%
Combinazione di 0, 00, 1, 2, 3 6:1 13,16%

 

Puntate sulla roulette Europea Payout Probabilità
Pari 1:1 48,6%
Dispari 1:1 48,6%
Rosso 1:1 48,6%
Nero 1:1 48,6%
1-18 1:1 48,6%
19-36 1:1 48,6%
1-12 2:1 32,4%
13-24 2:1 32,4%
25-36 2:1 32,4%
Numero singolo 35:1 2,7%
Combinazione di 2 numeri 17:1 5,4%
Combinazione di 3 numeri 11:1 8,1%
Combinazione di 4 numeri 8:1 10,8%
Combinazione di 6 numeri 5:1 16,2%

Mi affascina un certo tipo di mentalità diffuso tra i giocatori di casinò. Molti di loro si cimentano nel gioco senza avere idea di quale sia il margine del banco oppure, anche nel caso lo sappiano, non hanno idea di come esso si traduca in termini di soldi vinti o persi. Non sanno minimamente cosa siano in realtà le percentuali delle tabelle precedenti o quale sia il loro legame con le chance alla roulette.

IL VANTAGGIO DEL BANCO ALLA ROULETTE

Prendiamo ora un semplice esempio: qual è il margine del banco basilare alla roulette (esatto, sia la versione Americana a due zeri sia quella Europea a uno zero) e come si traduce in termini di quote?

Ok, di base il vantaggio del banco sulla ruota Americana è del 5,26% e su quella Europea del 2,70%. In termini di soldi, questo implica che un giocatore che si cimenti nella roulette Americana perderà 5,26 unità ogni 100 che scommette, mentre in quella Europea la perdita sarà di 2,7 unità per ogni 100 che punta.

Queste informazioni, facili da ricordare, non vi devono spaventare. Ora però arriva il grande interrogativo: qual è l’impatto del margine del banco sulle probabilità alla roulette e qual è il legame tra queste ultime e le quote nei due tipi di ruote?

LE PROBABILITÀ ALLA ROULETTE

Sì, è proprio qui che molti frequentatori di casinò terrestri e virtuali crollano o, per quanto la cosa possa sembrare orribile, manifestano uno scarso interesse nella risposta (“Amico, dammi le fiches e basta, perché voglio scommettere pesante. Piantala con i discorsi matematici, sono stato rimandato in quinta elementare e non voglio rivangare il mio passato!”)

Partiamo dalla ruota Americana a due zeri. Essa è composta da 38 caselle numerate: i numeri da 1 a 36, oltre a 0 e 00. Ipotizziamo che scommettiate sul 17, che è presumibilmente il numero preferito di James Bond e quello su cui la maggior parte dei giocatori effettua una puntata secca.

Una scommessa sul 17 rappresenta una giocata su uno dei 38 numeri della ruota. È proprio questa la probabilità: 1 su 38. Effettuate quindi questa puntata, e il 17 avrà 1 probabilità su 38 di uscire. Questi numeri non rappresentano le quote relative alla scommessa.

LE QUOTE DELLA ROULETTE - LA RUOTA AMERICANA A DUE ZERI

Avete 1 possibilità di vincere e 37 di perdere la scommessa. Le quote contro di voi – aspettate, aspettate, so che siete in fermento – sono 37 a 1.

La probabilità quindi è il rapporto tra 1 e il totale dei numeri esistenti (1 su 38 nel caso della ruota Americana), mentre le quote riguardano la frequenza relativa all’aspettativa di vincita (1) e a quella di sconfitta (37).

Come si traduce il tutto in termini economici? Per farla breve, bisogna notare che il payoff per il vincitore non corrisponde alla quota di 37 a 1, come succederebbe in un gioco “equo”, ma è invece di 35 a 1. Il casinò vi priva di due unità (non farebbe alcun profitto se elargisse le quote “giuste”; se così fosse, in breve tempo chiuderebbero tutte le case da gioco: uno scenario che penso che nessuno di noi si auguri). Dividete 2 per 38, moltiplicate il risultato per 100 e come per magia vi ritroverete che il vantaggio del banco è del 5,26% (o, per essere più precisi, del 5,2631578%. Sentitevi pure liberi di memorizzare questo numero).

Morale della favola: le quote della roulette non sono in linea con i payout concreti.

LE QUOTE ALLA ROULETTE - LA RUOTA EUROPEA A UNO ZERO

Lo stesso vale per la ruota Europea a uno zero. In questo caso abbiamo 37 numeri: quelli da 1 a 36 con l’aggiunta dello zero singolo. La probabilità di pescare un numero secco è di 1 su 37. La quota è quindi di 36 a 1.

Purtroppo anche la ruota Europea offre un pagamento di 35 a 1 in caso di vincita, il che implica un taglio di un’unità. La quota reale è di 36 a 1; il payout di 35 a 1.

Dividiamo adesso 1 per 37 e moltiplichiamo il risultato per 100; otteniamo così il margine del banco nella ruota europea a uno zero: 2,70% (o, per essere più precisi, 2,7027027%).

LE QUOTE DELLA ROULETTE SONO SCOLPITE NELLA PIETRA?

Nel discutere delle probabilità e delle quote alla roulette occorre considerare più da vicino un ulteriore fattore. Il fatto che la quota sia di 37 a 1 sulla ruota Americana e di 36 a 1 su quella Europea non significa che ogni 38 o 37 giri avrete una vincita assicurata. Sarebbe bello, ma non è così.

Le quote della roulette sono per l’appunto delle semplici quote: numeri a varie cifre basati su calcoli matematici. Nel breve periodo, in una partita alla roulette o a qualsiasi altro gioco da casinò può succedere davvero di tutto: potreste indovinare tante giocate vincenti o anche poche o addirittura nessuna nell’arco di decine e decine di scommesse. Potreste ritrovarvi a commiserarvi durante una pesante striscia negativa o a esultare come selvaggi e a camminare tronfi per il casinò come dei supereroi che hanno appena messo al tappeto la dea bendata con un’impetuosa striscia di vittorie. Chi lo sa?

TEMPO E QUOTE ALLA ROULETTE

Tuttavia, a man mano che il tempo trascorre inesorabilmente e un giocatore alla roulette effettua sempre più puntate, le quote iniziano a prendere forma nel mondo reale. Non saranno mai precise, ma le percentuali di vittorie e sconfitte si avvicineranno alla teoria matematica.

C’è un modo per giocare nel breve termine in maniera diversa dal lungo termine? No, le quote e le probabilità alla roulette rimangono invariate a prescindere dal fatto che giochiate uno oppure migliaia di spin. Si tratta di un altro fattore spesso ignorato da alcuni giocatori, che ritengono invece di poter essere più furbi della matematica. Non è possibile per me, né per voi, né tantomeno per loro.

LE QUOTE DELLA ROULETTE SULLE SCOMMESSE PROPOSITION

Le quote della roulette rimangono le stesse per ogni tipo di scommessa. Prendiamo come esempio la puntata semplice esterna rosso/nero. Le scommesse semplici offrono una vincita pari alla puntata. Ma le probabilità e le quote della giocata non sono di uno a uno.

Ammettiamo che scommettiate sul rosso. Ci sono 18 numeri rossi e altrettanti neri. La vostra speranza è che esca un numero rosso, non nero. Tuttavia (e si tratta di un GRANDE tuttavia), non vorrete neanche che esca lo 0 oppure, sulla ruota Americana, lo 00. Anche questi vi faranno perdere la scommessa.

Ecco le quote: vincerete 18 volte e perderete in 20 occasioni sulla ruota Americana a due zeri, mentre vincerete 18 volte e perderete in 19 occasioni sulla quella Europea a uno zero.

Quali sono quindi le quote della roulette? Sono di 20 a 18 (o 10 a 9) sulle ruote a due zeri e di 19 a 18 su quelle a uno zero. Considerando che il payout è di 1 a 1, la ruota Americana vi priva di due unità, il che implica che 38 diviso 2 dia come risultato un margine del banco pari al 5,26%; nel caso di quella Europea a uno zero sarà invece del 2,70%.

Esistono alcune altre scommesse che presentano un vantaggio maggiore o minore per il banco, le quali sono state trattate in altre sezioni della guida.

Di
Frank Scoblete