Quali pregi e caratteristiche deve avere un giocatore d'azzardo professionista?

L’abbiamo visto tutti. La versione televisiva e cinematografica dello scommettitore inveterato. Che si trovi ai tavoli, dedicandosi alla propria attività in qualche sala, frequentando i giocatori ricchi e potenti di questo mondo oppure che si ritrovi a farsi spennare da qualche delinquente nei casinò o da qualche triste perdente con un sacco di amici, questa figura rappresenta un chiaro stereotipo nel nostro immaginario.

Lo scopo di questo articolo è quello di portare allo scoperto questa figura misteriosa e poter vedere cosa lo porta a comportarsi così, sia da un punto di vista psicologico che emotivo. Analizzeremo gli aspetti positivi e negativi, i punti deboli e quelli di forza. Le loro caratteristiche sono state elencate in ordine sparso, ma ognuna di esse contribuisce a generare una combinazione vincente. Forse alla fine saremo in grado di vedere lo scommettitore per quello che è, cosa lo guida e forse, e dico forse, potremo vedere gli stessi aspetti in ognuno di noi.

I 7 TRATTI RARI DELLA PERSONALITÀ DEL GIOCATORE D'AZZARDO PROFESSIONISTA
Sicuro di sé
Disciplinato
Determinato
Personalità piacevole
Presente
Tenace
Imperscrutabile
In conclusione

Sicuro di sé

Una persona che voglia guadagnarsi da vivere gestendo i rischi del gioco dovrà essere sin da subito in grado di sfruttare le proprie convinzioni e pressioni strategiche di modo da affermarsi. A questo scopo, non solo deve sentirsi adeguato al suo ruolo, ma deve anche essere un naturale ottimista. Secondo un vecchio adagio, si prendono più mosche con una goccia di miele che con un barile d’aceto, il che ci ricorda che con un atteggiamento dolce si fa tanta strada. Nella vita del gioco d’azzardo bisogna far fronte a molti episodi negativi e a tante perdite, ma è proprio attraverso un approccio ottimistico che è possibile superare le avversità.

Questa mentalità positiva risulta ancora più fruttuosa se combinata con un modo di fare calmo. Una persona che scommetta impulsivamente o non sia in grado di affrontare con tranquillità una brutta sconfitta non durerà a lungo in questo tipo di ambiente. Ci vuole qualcuno che si arrabbi molto raramente e che sia in grado di guardare al di là della singola perdita, accettando il processo di allineamento dei fattori casuali e preparandosi alla prossima chance di vincere.

Disciplinato

Il mondo del giocatore d’azzardo professionista, che si tratti di un party privato o di un casinò, è un mondo di eccessi, sia ai tavoli da gioco e alle roulette sia lontano da essi. Un esperto navigato tiene il più possibile sotto controllo il suo habitat, di modo da avere le migliori chance di vincere. Evita il consumo di alcool e droghe che possono influenzare o intralciare la sua capacità di prendere buone decisioni. Si prende cura di sé stesso da un punto di vista psicologico, essendo conscio di quanto duro e faticoso possa essere un torneo o una sessione di gioco. Al meglio delle proprie capacità, egli segue una dieta che gli consenta di andare avanti alla ricerca del successo.

Questa disciplina immacolata gli garantisce il maggior controllo possibile sulle situazioni nelle quali si ritrova, essendo consapevole che quanto meno variabili casuali ci saranno in gioco durante una sessione, tanto più saranno le possibilità che il suo piano funzioni. Concedendosi una sufficiente quantità di tempo ci sarà una maggiore probabilità che il piano abbia successo.

Determinato

Contrariamente al giocatore d’azzardo occasionale, che aspira a una “grande vincita” casuale, il professionista tenta di guadagnarsi da vivere facendo leva sulle proprie doti e su un’approfondita conoscenza delle probabilità. Non ha tempo da sprecare con giochi insignificanti dalle pessime quote. Per questo motivo è intenzionato a scommettere tanti soldi basandosi su rischi noti; inoltre è caratterizzato da una certa resilienza che gli consente di superare le brutte perdite e gli indesiderati colpi di sfortuna. Non gioca in maniera sciocca e a volte la sua schiettezza è vista come testardaggine o peggio.

Il giocatore costante, competente e concentrato sulla propria carriera rischia ogni giorno, e quando non è in gioco non perde la sua fiera determinazione. La vita è un processo di grande attenzione che rende i successi più dolci e le sconfitte più dolorose. Ma al giocatore d’azzardo piace esattamente così.

Personalità piacevole

Una persona che decida di guadagnarsi da vivere giocando farebbe meglio a risultare simpatico. La realtà dei fatti è che normalmente al gioco la maggior parte degli scommettitori perde, mentre i migliori, i più scaltri e fortunati vincono. Una personalità affascinante e un aspetto affabile sono di grande aiuto per alleviare la situazione. Se riuscite facilmente a farvi piacere una persona, non sarà così brutto perdere contro di lei. Di contro, se sconfiggete qualcuno con cui avete una certa affinità, la vostra vittoria sarà più triste.
Essere aperti e amichevoli con i vostri avversari vi garantisce anche un vantaggio, visto che questi si ritroveranno nella situazione di dover operare delle scelte tenendo conto della vostra affabilità. Tutto questo vi renderà degli avversari più pericolosi, mentre loro risulteranno più vulnerabili.

Presente

Quando sfidate gli altri giocatori, il che ovviamente rappresenta la situazione ideale (al contrario del giocare contro il banco), diventa fondamentale la vostra abilità di cogliere certi aspetti dei vostri avversari ai tavoli da gioco. Una grande attenzione per i dettagli, mantenendo al contempo una buona immagine, così come una buona “presenza al tavolo”, vi garantirà la possibilità di percepire delle piccolissime sfumature che potranno fare la differenza tra una buona scommessa e l’essere raggirato da un bluff. Nelle partite senza avversari potete avere un atteggiamento più freddo e distante, ma il fatto di mantenere un’immagine dimessa può comunque garantirvi dei risultati migliori, sia che vinciate o perdiate.

La chiave per rimanere in gioco è quella di essere consapevoli di ogni giocata, ogni spin della ruota, ogni lancio di dadi, della propria posizione in partita, ma anche di quella di tutti gli altri partecipanti, a partire dal pit boss fino al dealer, dagli avversari fino agli osservatori. Avere un buon occhio può portarvi una buona giornata.

Tenace

Scommettere online oppure… offline non è un tipo di esperienza “una tantum”, a prescindere da cosa dicono i film o i libri. Richiede una consapevolezza pragmatica e realistica del tempo necessario, così come degli alti e dei bassi cui si va incontro. Alle volte, l’unica maniera di vincere è quella di stare in gioco. Un professionista che riesca a essere risoluto senza essere assillante potrà spesso guadagnare più soldi in un lasso di tempo minore tenendo i propri occhi sulla partita e limitandosi a giocare più a lungo degli altri. Non occorre essere scortesi, ma il fatto di ritrovarsi un avversario implacabile può spesso portare a delle scelte poco lucide, e anche se gli altri giocatori conoscono le probabilità e le opzioni a propria disposizione, il fatto che qualcuno riesca a mostrarsi impertinente può effettivamente influenzare in modo negativo la strategia di un altro giocatore.

La pura volontà di vincere, combinata con le altre caratteristiche e la conoscenza delle probabilità in ogni tipo di partita, può dare un grande contributo nella strada verso il successo. Il solo desiderio di vincere non è sufficiente.

Imperscrutabile

Se da una parte è importante che un giocatore scrupoloso impari a leggere i volti e i comportamenti dei suoi avversari, dall’altra risulta altrettanto importante che egli stesso abbia un atteggiamento indecifrabile. Questa dicotomia, in cui uno specialista acquisisce informazioni sugli altri senza rivelare nulla su di sé, è utile soprattutto nella competizione diretta, che spesso offre chance di vincita più sostanziose, ma un giocatore enigmatico e imprevedibile può acquisire un vantaggio persino nelle partite contro il banco se viene percepito come un personaggio degno di nota che però non rappresenti un pericolo per il casinò.

Inoltre, l’aspetto misterioso di un giocatore può essere alimentato anche dall’intensità del gioco, dalla consapevolezza che lo scommettitore è in missione e ha un obiettivo fisso in testa. Tutti vogliono vincere, ma saranno i giocatori più costanti ad avere la meglio a questo proposito.

In conclusione

Il gioco d’azzardo racchiude in sé fascino, attrattiva e avventura. Se da una parte il fascino e l’immagine degli high roller dilagano nelle rappresentazioni mediatiche, d’altro canto non sono questi aspetti a creare un vincitore, una persona che riesca a condurre questo stile di vita. Proprio da coloro che imparano a sfruttare le doti psicologiche da essi stessi sviluppate per diventare giocatori tosti emergono quelli che riescono a superare le avversità, ad adattarsi a seconda delle necessità e a vivere per raggiungere lo scopo cui sono destinati. Solo le persone davvero speciali, caratterizzate da un determinato insieme di particolari abilità, sono in grado di sottrarre il denaro ai propri avversari e al banco per guadagnarsi da vivere. Analizzando nel dettaglio queste capacità è possibile determinare se si ha tutto quello che serve per entrare a far parte di quest’élite e di questo enigmatico gruppo.

Avete queste qualità? Qual è il modo migliore in cui potreste apportare dei cambi nella vostra vita per incorporare queste caratteristiche e incamminarvi sulla strada verso il successo?

PUNTI CHIAVE:

  • Giocare d'azzardo a livello professionistico, cercando di guadagnarsi da vivere a spese dei casinò e degli altri giocatori, è un compito molto difficile che richiede un insieme di qualità caratteriali fuori dal comune: solo una ristretta élite di giocatori può fregiarsi di questa posizione privilegiata.

  • Tra le prime qualità di cui bisogna disporre figura sicuramente la calma e la fiducia nelle proprie capacità, di modo da non perdere la giusta lucidità al momento di dover subire e affrontare delle avversità. Allo stesso modo occorre essere disciplinati e determinati, evitando giocate insensate e tenendo sempre a mente le quote e le probabilità favorevoli

  • Altre caratteristiche che non devono mancare a un giocatore d'azzardo professionista sono la tenacia, una buona presenza al tavolo e una personalità piacevole, che vi permetta di instaurare un buon rapporto con gli altri scommettitori e di godere di alcuni vantaggi da un punto di vista psicologico.

  • Un vero giocatore deve essere in grado di nascondere le proprie emozioni e i propri pensieri, riuscendo al contempo a decifrare quelli dei propri avversari. Un dualismo difficile da conciliare, ma fondamentale per avere successo nel gioco. 

Sull'autore
Di

Sono un giocatore di roulette. Né un “redattore” né un “matematico”. La differenza è che io parlo con i fatti. La maggior parte dei siti di roulette sono curati da redattori che non hanno mai piazzato una scommessa. Riciclano le nozioni e recitano a memoria Wikipedia. E sono pagati per scrivere. Io ho pagato a caro prezzo per ogni singola parola che scrivo. Ho investito soldi, tempo, aspirazioni e materia grigia nella roulette.

Articoli Correlati
Prevedere i risultati alla roulette con la pedina segnanumero

Prevedere i risultati alla roulette con la pedina segnanumero

Venezia Roulette: un gioco dal sapore italico

Venezia Roulette: un gioco dal sapore italico

La roulette francese: consigli per vincere

La roulette francese: consigli per vincere

La ruota della roulette

La ruota della roulette

Una puntata alla roulette

Una puntata alla roulette

Come paga la roulette

Come paga la roulette

Come sfruttare i momenti caldi alla roulette

Come sfruttare i momenti caldi alla roulette

Come vincere col sistema Paroli

Come vincere col sistema Paroli

Le 3 migliori strategie di roulette

Le 3 migliori strategie di roulette

4 Modi per Prevedere i Numeri alla Roulette

4 Modi per Prevedere i Numeri alla Roulette